caccia sequestro prov
GEAPRESS – Ancora a caccia con  richiami elettroacustici, ovvero uno strumento di caccia vientato dalla legge di settore.

Ad essere fermati dalla Polizia Provinciale di Cosenza, distaccamento di Mormanno, sono state due persone del posto sorprese in localita Cucchiararo-Terzeria, nel Comune di Cassano dello Ionio.  Il richiamo elettroacustico riproduceva il verso della quaglia. Ai due sono stati sequestrati i fucili, le relative munizioni, nove animali abbattuti oltre che lo stesso richiamo.

A detta della stessa Polizia Provinciale è un fenomeno ancora diffuso quello di “richiamare” durante la notte la fauna selvatica in un determinato luogo. A questo servono infatti  i congegni acustici riproducenti il canto delle specie che s’intende abbattere. Il tutto al fine di potere esercitare l’attività venatoria il mattino seguente, in maniera  semplice e proficua. Ad oggi, sono stati sequestrati ben 8 richiami elettromagnetici rinvenuti nel territorio provinciale di Cosenza. Per alcuni di essi, sono in corso le indagini per risalire ai proprietari. Soltanto pochi giorni prima, a San Giovanni in Fiore, la Polizia Provinciale aveva provveduto a denunciare due bracconieri sorpresi a portare ed utilizzare le armi, senza possedere il richiesto porto di fucile.

Ad un mese esatto dall’inizio della stagione venatoria, l’attività di prevenzione e repressione degli illeciti connessi all’esercizio della caccia ha visto gli uomini della Polizia Provinciale di Cosenza, coordinati dal Comandante, dott. G. Colaiacovo, impegnati nel capillare pattugliamento e controllo del territorio.

Sono stati eseguiti ben 415 controlli caccia, nell’ambito dei quali sono state denunciate 12 persone per reati connessi all’attività venatoria e comminate 18 sanzioni amministrative. Già 11 i fucili sequestrati, 135 le munizioni, 44 gli esemplari di fauna abbattuta sequestrati dagli agenti in servizio.
Le attività del Corpo di Polizia Provinciale, in ambito venatorio, proseguiranno in maniera ininterrotta e serrata per tutto il periodo di apertura della caccia, con la mobilitazione di uomini e mezzi dislocati sull’intero territorio provinciale.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati