forestale
GEAPRESS – Nell’ambito dell’attività istituzionale di controllo e vigilanza del territorio finalizzata alla prevenzione dei reati ambientali, il personale del Comando Provinciale di Caserta e del Comando stazione di Caserta ha tratto in arresto  tre persone soprese mentre tagliavano del legname.

Stante le prime risultanze investigative il tutto sarebbe avvenuto in forma abusiva.

La Forestale era stata messa in allarme dal rumore di una motosega proveniente dal rimboschimento a monte della strada cosiddetta “Panoramica” di Caserta vecchia. Le pattuglie hanno così inizato a percorrere la strada sterrata che porta all’interno del rimboschimento quando, ai bordi della strada,  veniva  rinvenuto un furgone con le porte posteriori aperte e tre soggetti intenti a taglio e  carico di pezzi di legno di Pino d’Aleppo.

Una volta verificata l’assenza di qualsiasi titolo autorizzativo al taglio, la Forestale procedeva all’arresto dei tre soggetti ed al sequetro di circa dieci quitali di legna  ed  una motosega. La Forestale pone in evidenza come  l’area oggetto del taglio è ricadente nel Piano Territoriale Paesistico “San Leucio-Casertavecchia-Viale Carlo III”, approvato dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali con D.M. 18/10/2000. L’area è stata classificata come “Zona di Protezione Integrale”, oltre che ad essere  sottoposta a vincolo idrogeologico.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati