tonno rosso
GEAPRESS – Per la Guardia Costiera di Napoli, che ha eseguito il sequestro, si tratta di un quantitativo enorme. Ben 1,5 tonnellate di Tonno rosso posto sotto sequestro ed individuato in una azienda della provincia di Caserta. In tutto, ad essere state contestate, sono 8000 euro di sanzione pecuniaria, oltre alle denunce penali redatte.

L’accusa è quella di frode commerciale.

La Guardia Costiera coglie l’occasione per sottolienare l’assoluta indifferenza di persone che agirebbero senza alcuno scrupolo. Il pescato, secondo gli inquirenti, sarebbe stato pronto per l’immissione nel mercato, nonostante si trattasse di una specie ittica soggetta a tutela biologica e rientrante negli stock ittici protetti dalle leggi speciali.

Ad intervenire è stato il personale della IV CCAP e della Capitaneria di Porto di Napoli. La Guardia Costiera proseguirà nei controlli con assoluta fermezza e meticolosità.

 

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati