cane piccolo
GEAPRESS – Ancora protagonisti cani e gatti, ma quelli nelle cui storie sono incorse le Guardie ENPA di Caserta, avevano dei risvolti negativi.

Cani da caccia, come quelli notati a Castel Volturno, sorpresi in addestramento. Hanno attirato loro l’attenzione  che ha consentito di scoprire un atto di bracconaggio. Le Guardie,  infatti, dopo avere attraversato i canali d’acqua ed i canneti, hanno individuato il richiamo sistemato proprio nell’area ove venivano addestrati i cani.

I presenti, una volta notate le Guardie, avrebbero tentato di spegnerlo senza riuscirci.

A Marcianise, lo scorso primo aprile, un gattino bloccato da una settimana su un balcone. Una signora, dopo aver composto diversi numeri di telefono, ha contatto l’ENPA che si è prodigata per il recupero.  Un intervento evidenziatosi subito come non semplice. Il gatto, forse per lo spavento e la debilitazione derivata dai giorni di isolamento,  tentava di gettarsi dal balcone.

Il micio, infine, è stato recuperato e liberato. Era rimasto in vita grazie al mangiare lanciato  dai vicini. A loro, come alla signora che ha segnalato, vanno i ringraziamenti della Protezione Animali.

Lo scorso 5 aprile, invece, un intervento contro l’abbandono. Durante alcuni controlli ambientali sul litorale domizio, le Guardie della Protezione Animali hanno recuperato un cane di piccola taglia, abbandonato  ma sprovvisto di chip, che zigzagava tra le auto.

Avviata la procedura di recupero è stato poi trasportato  presso le strutture abilitate. Si spera in una veloce adozione.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati