caccia forestale
GEAPRESS – Intervento del Comando Stazione di Casarza Ligure il quale, a seguito di attività investigativa per l’accertamento dei reati venatori, ha sorpreso un cacciatore che esercitava la sua attività in area di divieto assoluto.

Lo svolta nelle indagini è arrivata anche grazie all’impiego di sofisticata strumentazione elettronica. Nelle prime ore della mattina, il cacciatore incurante dei divieti visibilmente esposti, esercitava l’attività venatoria illegale all’interno della Zona di Ripopolamento e Cattura (Z.R.C.), in località “Monte Zenone” del comune di Casarza Ligure.

Fermato ed identificato il bracconiere, gli agenti della Forestale hanno così proceduto al sequestro del fucile e delle munizioni,  denunciando a piede libero l’indagato alla competente Autorità Giudiziaria.

Allo stesso venivano anche contestate sanzioni amministrative per un importo di 102€.

Tale attività, informa il Corpo Forestale, si inquadra in una più vasta operazione di controllo del territorio col fine di rilevare comportamenti illeciti in materia venatoria che ha portato, nelle ultime settimane e per il solo Comando Stazione di Casarza Ligure, a contestare sanzioni amministrative per oltre mille euro di importo complessivo

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati