occhi cane
GEAPRESS – Il gravissimo episodio di violenza contro un animale indifeso avvenuto a Casaluce, nel casertano, dove un anziano avrebbe sparato un colpo di pistola ad un cagnolino in strada, ha visto ancora una volta in prima linea la sezione di Aversa della Lega Nazionale per la Difesa del Cane diretta dalla Presidente Emma Gatto.

Secondo quanto riportato nel comunicato della Lega Difesa del Cane, il cagnolino avrebbe addirittura cercato ricovero presso una bambina appena uscita da scuola.

Del piccolo animale si sta ora occupando la Lega del Cane di Aversa che a tutt’oggi prosegue con le cure del caso. L’Associazione auspica un’adozione idonea in famiglia.

Sono troppi gli animali maltrattati con ferocia inaudita – afferma Emma Gatto Presidente della sezione di Aversa – Simili episodi rappresentano un gravissimo indice di quanta intolleranza vi sia ancora nei confronti degli stessi e di come ancora si neghi loro la natura di esseri senzienti”.

Secondo Piera Rosati, direttore dell’Ufficio Comunicazione e Sviluppo della Lega Difesa del Cane, vi sono milioni di animali domestici e milioni di persone che li rispettano e ne hanno adeguata cura. Purtroppo, però, esiste anche una notevole quantità di gente irresponsabile e crudele, che perpetra ai danni di tante povere creature crimini di inaudita ferocia.

L’invito della Lega Nazionale Difesa del Cane è quello di denunciare sempre gli episodi di maltrattamento dei quali si viene a conoscenza. Alle istituzioni nazionali e locali, ma anche ai singoli cittadini, la Lega Difesa del Cane chiede di fare prevenzione. Questo, spiega  Piera Rosati, “soprattutto attraverso alcuni comportamenti responsabili: la sterilizzazione di cani e gatti, evitare di acquistare animali, scegliendo invece l’adozione di un animale abbandonato o che vive in un canile, anche se adulto o bisognoso di cure”.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati