GEAPRESS – Un alterco, stante il comunicato della Polizia di Stato, sfociato a quanto pare con percosse ai propri danni. Si sarebbe così recato presso la propria abitazione  ed una volta prelevato il fucile da caccia, regolamente detenuto, si è diretto dalla controparte.

Ad intervenire la Squadra Volante del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Carbonia (CI). La Polizia era stata allertata da un cittadino che aveva notato l’autovettura sbandare a forte velocità. Fermato il mezzo, veniva notata l’arma, risultata poi carica, posata nei sedili posteriori. Il quarantaseienne di Carbonia non avrebbe nascosto ai poliziotti il suo intento ovvero la ricerca dell’uomo con il quale aveva avuto l’alterco.

Visibilmente alterato, aveva nelle tasche altre cartucce per il fucile calibro dodici. Si sarebbe pure opposto al controllo del test dell’etilometro.

Per lui gli arresti domiciliari, così come disposto dal Tribunale per l’udienza di convalida,  ed il sequestro di arma ed automezzo.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati