gattina capua
GeaPress – Amara beffa per gli animalisti di Capua. Dopo l’iniziativa “un ricordo con un fiore ” (vedi articolo GeaPress ) che ha voluto ricordare i tanti animali martoriati nelle strade, e la fiaccolata contro i maltrattamenti (vedi articolo GeaPress), un nuovo triste episodio è avvenuto ieri mattina innanzi ad una chiesa della cittadina del casertano.

La mamma di Romeo – riferisce il volontario Marco Cocco – è finita sfracellata proprio innanzi alla chiesa“. Romeo, come si ricorderà, è il gattino prima picchiato e poi impiccato nel cortile di una scuola di Capua (vedi articolo GeaPress ). Una morte in più, oltre alle tante di altri maltrattamenti, ovvero quelli che devono subire gli animali investiti un po’ in tutte le città italiane e poi ancora dimenticati nell’asfalto.

In questo caso – denuncia Marco Cocco – il tutto è avvenuto dove vi è un limite di velocità pari poco più che a zero, proprio a causa della Chiesa che in quel momento, peraltro, era affollata di persone“. La gattina bianca è nera è morta tra le braccia del volontario. “Anche noi abbiamo la nostra piccola Romania – riferisce il volontario facendo riferimento alla recente legge che autorizza in quel paese una nuova mattanza di cani randagi. “E’ quella dell’indifferenza e del cinismo” – conclude il volontario.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati