maiali
GEAPRESS – Tremilacinquecento maiali di età compresa tra meno di tre ed un massimo di  dieci settimane. Secondo la polizia canadese, però, gli animali bruciati nel grande rogo dell’ allevamento di Lenigan, potrebbero essere ancora di più.

L’incendio, scoppiato lunedì scorso, non  ha lasciato a quanto pare molto margine di azione ai Vigili del Fuoco. Si è così trattato di contenere le fiamme evitando il propagarsi del rogo agli edifici circostanti. Uno di questi conteneva bombole di propano.

L’allevamento appartiene ad un grande produttore dello stato canadese di Saskatchewan. In tutto 40.000 scrofe in produzione ivi comprese quelle di altri allevamenti nello stato di Manitoba. Ogni anno oltre un milione di suini che riforniscono  sia il mercato nazionale che estero.

Macchine da carne, denunciano gli animalisti canadesi, che mettono in evidenza le gabbie di gestazione ove sono costratte le scrofe. Una catena di montaggio che non si ferma mai, tranne nel caso di lunedì scorso. Migliaia di maiali avvolti dalle fiamme e dal fumo senza potere tentare, al chiuso delle gabbie, una vita di fuga.

Le cause dell’incendio sono ancora ignote.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati