Ben 62 ettari di bosco sono stati posti sotto sequestro dal Corpo forestale dello Stato in località Perrone – Femmina Morta nel Comune di Guardiaregia (CB). Ad intervenire il Comando Stazione Forestale di Sepino, coadiuvato dal Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Campobasso, su delega della Procura della Repubblica.

Il bosco, di proprietà dello stesso Comune e ricadente in un’oasi del WWF, era stato messo all’asta dalla locale Comunità montana Matese di Bojano, ed aggiudicato da un’impresa boschiva di Piedimonte Matese (CE) per la cifra di 200.000 euro. Solo che, dalle indagini eseguite dalla Forestale, la massa legnosa che se ne sarebbe ricavata, sarebbe stata di valore decisamente superiore. Il danno che ne sarebbe derivato al Comune, secondo la Forestale, sarebbe stato di diverse decine di migliaia di euro.