fucile caccia messina
GEAPRESS – Nuovi controlli antibracconaggio, portati a termine dal Comando Provinciale del Corpo Forestale dello Stato di Campobasso. Nell’ultimo fine settimana, infatti, sono state controllate le aree nei dintorni dell’invaso Liscione e dell’Occhito oltre che la zona costiera e la fascia matesina.

Ad intervenire i forestali del Comando Stazione di Riccia i quali hanno provveduto alla denuncia di un cacciatore ed al sequestro penale di un fucile e numerose munizioni. La denuncia comunicata dal Corpo Forestale,  riguarda la manomissione dell’arma per mezzo di un accorgimento tecnico.

Nell’ambito degli stessi controlli sono state inoltre elevate numerose sanzioni a carico soprattutto di cittadini extra regionali i quali non erano in possesso dei requisiti necessari per esercitare l’attività venatoria nella regione Molise.

L’attività di prevenzione ha coinvolto la gran parte dei Comandi Stazione della provincia di Campobasso i quali, oltre al controllo sull’esercizio venatorio, hanno effettuato accertamenti e riscontri  anche su diversi pescatori, soprattutto lungo gli invasi di “Occhito” e “Liscione”. Numerose violazioni sono così state riscontrate. Tra queste la più comune è senza dubbio l’omesso pagamento della tassa regionale per l’esercizio ittico.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati