L’indagine condotta dal personale del Comando Stazione di Riccia e dal NIPAF di Campobasso del Corpo Forestale dello Stato,  ha portato all’ individuazione di uno scarico di reflui riconducibili ad un’azienda  zootecnica di Riccia (CB).

I reflui aziendali erano fuoriusciti dalla vasca di stoccaggio, provocando un processo di percolazione e ruscellamento che interessava non solo i terreni limitrofi all’azienda ma anche il corso d’acqua “Colle Raio/Valle Oscura”, affluente del torrente Carapelle.

L’allevatore è stato denunciato per violazioni alle normative igienico-sanitarie, in particolare a ciò che attiene allo smaltimento di reflui prodotti dalla sua azienda.