wwf
GEAPRESS – E’ stato approvato oggi alla Camera il DDL che introduce nel Codice Penale italiano i reati ambientali.

Per il WWF si tratta di un importante passo in avanti ed in tal senso si auspica la successiva veloce approvazione al Senato.  “Finalmente – ha dichiarato Dante Caserta, Presidente del WWF Italia – il nostro Paese può, se al Senato verrà garantita una corsia preferenziale a questo provvedimento, mettersi al passo con gli altri paesi europei nella lotta ala criminalità ambientale. Può essere questo un tassello importante e un biglietto da visita positivo anche in vista del semestre di presidenza europeo dell’Italia che inizia a luglio “.

L’approvazione di oggi, ricorda il WWF, accelera un percorso  avviato nel 1998, quando ci fu la prima proposta di introduzione nel codice penale dei “Delitti contro l’ambiente” e “Disposizioni sostanziali e processuali contro il fenomeno criminale dell’ecomafia” , avanzata dall’allora Commissione parlamentare d’inchiesta sul ciclo dei rifiuti e sulle attività illecite ad esso connesse.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati