cornacchia
GEAPRESS – Le guardie Zoofile E.M.P.A. (Ente Mediterraneo Protezione Animali) e Guardie zoofile e Venatorie del WWF di Napoli, durante un servizio per il controllo del territorio, in località Reggi lagni in agro di Caivano (NA), hanno portato in salvo una cornacchia dopo averla lungamente inseguita.

Il povero animale era all’interno di una scatola tenuta tra le mani di una persona. Questa, alla vista delle Guardia, si allontanava velocemente, abbandonando la scatola sul posto.

Le Guardie del WWF e dell’EMPA riscontrata la selvaticità dell’animale, provvedevano ai sensi della legge, alla sua liberazione che però non portava allo sperato volo. L’animale veniva così recuperato ma non senza difficoltà. Riassaporata la libertà, la cornacchia tentava in tutte la maniere la fuga, costrigendo gli operatori a rincorrerla per diverse centinaia di metri.

La cornacchia si trova ora presso l’ospedale veterinario ex Frullone di Napoli, per le necessarie cure riabilitative e la successiva liberazione in natura.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati