Carabinieri Motovedetta 250
GEAPRESS – Oltre mezza tonnellata di cozze, tutte liberate in  mare.

Questo grazie all’intervento dell’Arma dei Carabinieri che ha individuato, nella mattinata di ieri, alcune persone intente a lavare i mitili nell’acqua del porto di Cagliari.

Presso il porto canale di Cagliari, infatti, personale della motovedetta d’altura dei Carabinieri, nel corso di un  servizio finalizzato alla prevenzione e repressione della pesca di frodo nel porto di cagliari, individuava due soggetti, risultati pregiudicati, intenti a lavare ben 550 chilogrammi di cozze nelle acqua del porto.

Secondo i Carabinieri erano state pescate in dispregio delle norme di settore.

I due soggetti sono stati sanzionati amministrativamente ai sensi dell’art. 18 c.3 d.lgs 109/92 con confisca del pescato che e’ stato rigettato in mare nelle acque antistanti lo stagno di Santa Gilla.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati