Gli sembrava un fagiano. Tanto è bastato per sparare in testa al suo amico. Il fatto è accaduto nelle campagne di Orzinuovi, nella bassa bresciana. I pallini hanno raggiunto al volto il cacciatore che comunque ha riportato lievi ferite. Ben più gravi, invece, le condizioni di cacciatore marchigiano colpito dalla rosa dei pallini partita accidentalmente dal fucile del padre. L’anziano cacciatore, infatti, è scivolato perdendo il controllo dell’arma. Il malcapitato rischia di perdere l’occhio ed avere altri danni permanenti da alcune probabili lesioni celebrali. L’incidente è avvenuto ieri nelle campagne di Piane di Morro nel Comune di Folignano (AP). Colpisce l’età di chi ha commesso gli errori. Si tratta, infatti, di persone che hanno abbondantemente superato i sessanta anni e rientrano pienamente nella fascia di età più rappresentativa dei cacciatori italiani.