wwf bracconaggio
GEAPRESS – Nuovi interventi delle Guardie volontarie del WWF le quali, in collaborazione con la Polizia Provinciale di Brescia, hanno portato a compimento l’ennesima operazione anrtibracconaggio.

A finire sotto sequestro sono stati sia mezzi di caccia illegali tipo richiami acustici, ma anche avifauna abbattuta. Si tratta di pettirossi, pispole e passeri. Come è noto l’uso di richiami acustici è vietato dalla legge. Purtroppo così non è per la loro vendita. Il richiamo emette un suono più volte ripetuto. Si tratta del verso del volatile che in tal maniera viene attirato verso il fucile del cacciatore.

In più occasioni, nella provincia di Brescia, le Guardie del WWF sono intervenute evidenziando quanto ancora diffuse siano tali forme di bracconaggio.

 

 

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati