GEAPRESS – Sono ricercati gli autori del grave maltrattamento ai danni di un cane Pit bull, seguito dal seppellimento dello stesso sebbene ancora in vita. I fatti sono avvenuti sabato scorso a Sorocaba, ad una ottantina di chilometri dalla città brasiliana di San Paolo.

Il cane è stato oggetto di ripetute violenze, forse attuate con percosse e bastonate. I responsabili potrebbero essere alcuni giovani dello stesso quartiere.

Incredibilmente per concludere il tragico “gioco”, il gruppetto ha poi scavato una fossa ed ha   sommerso il cane di terra. La fortuna ha voluto che il muso del povero animale sia rimasto dentro una bolla d’aria.

Dopo alcune ore lo stesso Pit bull è riuscito ad uscire dalla fossa ed è stato così notato da una passante. Il Veterinario ha stimato che deve essere rimasto seppellito per almeno quattro ore. L’animale presenta una vistosa ferita alla testa ed il rigonfiamento degli occhi, forse frutto del bastonamento attuato dai ragazzi.

Il Pit bull è di carattere docile e secondo le prime supposizioni doveva appartenere ad una persona del luogo che, chissà per quale motivo, lo ha poi abbandonato in strada.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati