aguti
GEAPRESS – Meno noto e poco o nulla tutelato. Gli Aguti sono tra i principali animali cacciati al mondo, visto che dall’America tropicale sono stati esportati, ed anche qui cacciati, nell’Africa occidentale. In Togo, ad esempio, sono diventati il componente del piatto nazionale.

Gli Aguti sono grossi roditori originari degli ambienti forestali, ma che si sono saputi adattare anche a quelli aperti e degradati. Tra questi anche quelli che si formano a seguito degli incendi forestali appiccati dall’uomo.

Arrostiti e bolliti, sono tra le principali vittime della caccia dell’uomo. Uno, completamente spellato, è stato recentemente rinvenuto nel corso di un intervento antibracconaggio a Varginha, nello stato brasiliano del  Minas Gerais. Nel corso della perquisizione domiciliare  sono stati altresì trovati fucili, munizioni di diverso calibro, trappole per animali selvatici e reti per la cattura.

In Brasile i sequestri di fauna selvatica, ed in modo particolare di uccelli, sono all’ordine del giorno.  Un bracconaggio molto intenso è quello nei confronti di numerose specie di passeriformi. Catturati con le reti vengono poi venduti nel corso di mercati e fiere diffuse in numerosi centri abitati del paese.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati