beagle green hill
GEAPRESS – Sarebbero stati individuati una ventina di attivisti che esattamente una settimana addietro hanno partecipato all’irruzione nel Royal Institute di São Roque, nell’area metrolpolitana di San Paolo, in Brasile (vedi articolo GeaPress ). Come è noto vennero liberati 178 beagle, più alcune decine di conigli e due gatti.

La polizia avrebbe visionato foto e filmati apparsi nei social network, ma anche quanto riportato nel corso dei telegiornali. Persone assolutamente ignare delle rilevanze  penali che il prelievo dei beagle avrebbe potuto comportare. C’è stato pure chi, alzata la mascherina che copriva il volto, si è lasciato andare a slogan e proclami con il beagle in braccio e sotto gli “occhi” delle telecamere. Per non parlare degli autoveicoli, con tanto di numero di targa visibile, nei quali sono stati caricati i beagle da portar via. Secondo indiscrezioni riportate dalla stampa brasiliana, sarebbero però ancora decine le persone che potrebbero essere coinvolte nell’indagine.

Le forse di polizia hanno ottenuto dei rinforzi anche a seguito dei gravi disordini che si sono registrati il giorno successivo (vedi articolo GeaPress). Pochi attivisti con il volto coperto definiti dalla stampa come “black block”, hanno più volte tentato l’irruzione nell’Istituto lanciando pietre, bottigle ed incendiando una macchina della polizia. Dovrà ora essere separato il ruolo degli attivisti animalisti che hanno tentato in alcuni casi di bloccare le persone con il volto coperto e questi ultimi. Quattro di loro vennero al momento fermati e poi rilasciati dietro pagamento della cauzione.

Indagini anche nei confronti del Centro di ricerca. Sembra che lo stesso abbia protestato per la divulgazione di notizie relative alle tecniche sperimentali. Autorità governative hanno a tal proposito riferito come le notizie relative ad alcuni sintomi mostrati dai cani, potrebbero essere il normale effetto della sperimentazione. La Prefettura locale ha intanto ritenuto di dovere mantenere l’autorizzazione a poter sperimentare. Un terzo beagle, dopo i due dei giorni scorsi adottati da un Deputato del Parlamento federale (vedi articolo GeaPress) è stato intanto trovato a São Roque. Si ignora la sorte che verrà riservata a questo cane.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati