occhi cane
GEAPRESS – Un cane con il petto ricucito ritrovato nei pressi di Campo Grande, capitale dello stato brasiliano del Mato Grosso do Sul. Secondo fonti di polizia il povero animale potrebbere essere stato vittima di un rituale di magia nera. Una ipotesi che sembra potersi avvalorare in base ad alcune dichiarazioni raccolte dai giornali locali tra i residenti della zona: tali rituali, infatti, sarebbero diffusi.

Il cagnolino di colore bianco aveva accanto a se dei vestiti da donna. Una sorta di rituale di scena del quale faceva da complemento una scatola in cartone  dove sembra sia stato rinvenuto il cane, ed alcuni nastri colorati. Uno di questi lo deve aver tenuto per le zampe posteriori.

La notizia ha generato molto sconcerto tra gli abitanti della zona che senza  mezzi termini riferiscono di riti voodoo.

Il cane è stato sicuramente trovato alcuni giorni dopo la sua morte ma sul corpo non vi erano tracce di decomposzione. Un fatto che farebbe presupporre l’uso di sostanze che inibiscono i processi putrefattivi.

L’uso degli animali in tali rituali è purtroppo molto diffuso in alcuni paesi del centro e sud america. Non solo magia nera, ma anche bianca. In questo caso si tratta di forma sincretiche tra riti pagani di derivazione africana e cristianesimo. Galline, pecore ed altri animali rientrano comunemente in alcune pratiche religiose che, in alcuni paesi, non vengono considerate  illegali. Anche in Italia, nel recente passato, sono stati segnalati casi di rituali che facevano capo ad alcune forme religiose forse di importazione cubana.

Il petto del povero cane di Campo Grande, si presentava ricucito.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati