GEAPRESS – Nuovo intervento del Corpo Forestale della Regione Sardegna ai danni dei bracconieri. Due uomini, nei pressi di Villa Cidro (VS), sono stati arrestati perché intenti a cacciare non solo in periodo di interdizione dell’attività venatoria ma anche di notte, cosa di per sé vietata dalla legge.

Ai due soggetti, entrambi di Villa Cidro, sono stati inoltre sequestrati mezzi di caccia vietati come ad esempio i famigerati lacci metallici che bloccano come un vero e proprio cappio gli animali, spesso uccidendoli dopo ore di atroce sofferenza. La perquisizione domiciliare che ne è conseguita, ha portato in ultimo al sequestro di una testa di cinghiale.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati