Cacciava in località Brusciata (CS) il cacciatore proveniente dalla provincia di Napoli, che si era sistemato nella spiaggia utilizzando un appostamento fisso temporaneo e richiami acustici.

Ad oggi, dall’inizio della stagione venatoria sono state denunciate dagli agenti del nucleo Ittico – Venatorio della Polizia Provinciale di Cosenza, ben 21 persone. Sequestrati 23 fucili e 12 richiami acustici di genere vietato. In alcuni casi si trattava di persone provenienti dalla provincia di Brescia, da Pistoia e dalla Puglia.

Singolare, invece, la denuncia per un cacciatore della provincia di Perugia. E’ stato denunciato per truffa ai danni di un ente pubblico. Era a caccia, ma al posto di lavoro, aveva comunicato di essere in malattia.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati