simbolo PAE
GEAPRESS – Continua senza sosta la battaglia del PAE (Partito Animalista Europeo) contro le botticelle di Roma. A due settimane dal blitz effettuato dalle “ronde” animaliste nel corso del quale sarebbero emerse, ad avviso del PAE,  infrazioni ai regolamenti comunali, alla polemica  si erano poi aggiunti i presunti comportamenti “omissivi” da parte di chi doveva intervenire.

Nel mirino della campagna del PAE, non solo guidatori di botticelle ma anche la Polizia Municipale. Tutti questi fatti sottolinea il PAE, sono divenuti oggetto di una  denuncia all’Autorità Giudiziaria. A pochi giorni da quest’ultimo atto, è seguito il sopralluogo del Partito Animalista direttamente nelle stalle. Anche queste, sempre ad avviso degli animalisti, sarebbero non in regola ed anche per queste è stata formulata una denuncia. Poi ancora le “due formali note” del sindaco Marino che invitavano a maggiore vigilanza sull’osservanza dei regolamenti sulla tutela degli animali. Eppure, nonostante i rapporti intercorsi con la segreteria dell’ufficio del Capo di Gabinetto, circa la necessità di calendarizzare un incontro urgente con il Sindaco e nonostante quelle che il PAE ricorda come le “promesse assunte” in campagna elettorale, nulla sembra cambiare.

Di fatto le botticelle romane continuano regolarmente a circolare” denuncia il comunicato del PAE secondo il quale le vetture sarebbero pure  “mancanti delle dotazioni per la tutela e la sicurezza dei cavalli durante il servizio di trasporto“. Dotazioni contemplate ai sensi del Capo II del Testo Unico del Regolamento capitolino per la disciplina degli autoservizi pubblici non di linea.

Dunque, conclude la nota del PAE, “abbiamo conferito mandato al nostro legale Avv. Edward Quimi di inoltrare formale diffida amministrativa penale affinché il sindaco Ignazio Marino applichi le disposizioni dei regolamenti a tutela dei cavalli sospendendo la circolazione delle vetture“. Nei prossimi giorni c’è da giurare che la polemica riprenderà. Il PAE ha infatti annunciato nuove “ronde”.

 

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati