mucche libere
GEAPRESS – I Carabinieri del NAS di Palermo, nell’ambito della vigilanza sanitaria nel settore veterinario, unitamente a militari della Compagnia CC di Partinico e con il supporto del personale specializzato della locale Azienda Sanitaria Provinciale, hanno sottoposto a sequestro sanitario 70 bovini detenuti allo stato brado nel comune di Borgetto (PA).

L’operazione, effettuata in un’area geografica particolarmente impervia, ha richiesto il necessario intervento dei Carabinieri del 9° Nucleo Elicotteri di Palermo. In tal maniera è stato possibile individuare dall’alto i numerosi bovini lasciati liberi sul territorio. Il sospetto dei Carabinieri è che gli animali venivano così sottratti ai controlli ufficiali.

Il rischio, sostengono sempre i Carabinieri, era costituito dal potenziale pericolo per la salute dei consumatori qualora immessi nel mercato prima dei necessari e previsti controlli veterinari.

L’intervento congiunto ha permesso di risalire ad un allevatore del luogo (al quale sono state contestate sanzioni amministrative per un ammontare di circa 55.000 euro) avrebbe così permesso di accertare che alcuni capi fossero completamente sprovvisti di marchi auricolari e mai controllati. Altri erano identificabili o con marchio o con bolo endoruminale.

L’intero allevamento è stato sottoposto a vincolo sanitario al fine di consentire le importanti operazioni di profilassi da parte dei veterinari dell’ASP.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati