capriolo cattura
GEAPRESS – Due caprioli rimasti intrappolati all’interno del parco di una villa sui colli di Bologna. A provvedere al loro recupero sono stati, nei giorni scorsi,  cinque agenti di Polizia Provinciale e due addetti del Centro di Recupero fauna Selvatica di Brento.  Per catturare  i due animali si è reso necessario il ricorso a reti di cattura, pali e fucile narcotico.

Sul posto nel frattempo erano giunti anche gli addetti del Centro di  Brento.

Gli agenti hanno così predisposto le reti lungo un vialetto, dove hanno catturato una femmina. L’animale è stato sedato e messo in sicurezza, ossia bendato e immobilizzato agli arti con appostite legature e sistemato all’ombra.

Poco dopo è stato catturato con non poche difficoltà anche l’altro esemplare, un maschio giovane.

Secondo quandto reso noto dalla Polizia Metropolitana di Bologna, si tratta di operazioni di cattura che richiedono esperienza. In particolare, nel caso di caprioli,  se mal gestito l’animale può andare incontro alla patologia “Miopatia da Stress”, che può portare alla morte per lo stress ricevuto.

Dopo aver verificato che nel parco non vi erano altri animali, gli agenti hanno ispezionato  la recinzione perimetrale per verificare eventuali accessi nella rete e hanno dato istruzioni ai residenti.

I due caprioli sono stati caricati sul mezzo del Centro di Brento e liberati con successo a circa 20 chilometri di distanza.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati