andrea zanoni
GEAPRESS – Svuotamento delle sue funzioni. Questo le associazioni di Protezione Animale hanno riferito all’Eurodeputato PD Andrea Zanoni in merito all’Ufficio Diritti Animali del Comune.

Nel caso, riporta l’Eurodeputato in un suo comunicato, si tratterebbe di un arretramento storico nel campo della protezione animale. L’Ufficio , ad avviso dell’On.le Zanoni, verrebbe coinvolto solo per le problematiche inerenti la popolazione canina e felina quali l’anagrafe, il canile e gattile, le oasi e colonie feline del territorio. Un ambito circoscritto, quello dello storico Ufficio, che invece ad avviso di Zanoni andrebbe sviluppato con il confronto e le preziose collaborazioni.

Per questo – ha dichiarato l’Eurodeputato PD – chiedo al Sindaco Virginio Merola, all’Assessore Luca Rizzo Nervo e agli Amministratori comunali tutti, di rivalutare il significato e le conseguenze di questa decisione, che farebbe retrocedere Bologna rispetto a centinaia di città e Comuni, anche minori, attualmente dotati di Uffici Diritti Animali. Dopo le elezioni, incontrerò il Sindaco per chiedere di mantenere in vita il predetto Ufficio”.

Il capoluogo emiliano era stato tra i primi a istituire un ufficio integrato che raccoglieva tutte le problematiche inerenti gli animali ed in particolare la gestione del locale canile e del gattile, l’anagrafe canina e felina, la raccolta di denunce ed istanze dei cittadini, l’organizzazione di eventi e la realizzazione di progetti inerenti le tematiche animali e tanto altro.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati