sperimentazione animale
GEAPRESS – Segno distensivo dell’associazione Esseri Animali, che ha invitato Caterina Simonsen (la studentessa divenuta molto nota per il suo messaggio in difesa della sperimentazione animale) ad una iniziativa di approfondimento e riflessione sulla stessa sperimentazione e le conseguenze etiche di una pratica che, ad avviso degli attivisti, causa la morte in Italia di circa un milione di animali.

Vogliamo invitare Caterina Simonsen – riporta il comunicato di Essere Animali –  la studentessa di Bologna gravemente malata e insultata per aver difeso pubblicamente la sperimentazione animale a partecipare all’evento. Non ci sono giustificazioni alle offese che ha ricevuto, moltissime associazioni e gruppi animalisti hanno preso le distanze da questo gesto così come da ciò che è accaduto a Milano, dove recentemente sono stati affissi volantini con insulti ad alcuni ricercatori. Crediamo – hanno aggiunto gli animalisti – sia necessario un confronto costruttivo con chi ora sostiene la sperimentazione animale, per questo saremmo felici se Caterina Simonsen partecipasse”.

L’incontro si svolgerà a Bologna presso lo storico cinema Europa. Una serata organizzata in collaborazione con l’Associazione Culturale Kinodromo, che vedrà la proiezione di “Maximum Tolerated Dose” di Karol Orzechowski. Si tratta di un documentario che racconta la sperimentazione animale con le parole degli stessi ricercatori che hanno scelto per motivi etici di non compiere più questo tipo di esperimenti. Alla proiezione seguirà  il confronto fra le diverse posizioni di Roberto Marchesini, etologo, filosofo, fondatore e direttore della Scuola di Interazione Uomo-Animale “SIUA” e Gianni Tadolini, psicologo e sperimentalista.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati