frustino equitazione
GEAPRESS – Il frustino da equitazione come  oggetto atto ad offendere. Questo se viene utilizzato contro le persone, piuttosto  che sui cavalli.

Il tutto scaturisce dall’intervento dei Carabinieri di Bologna che hanno denunciato un uomo per minaccia e porto di oggetti atti ad offendere, dopo che erano stati attirati dalle urla di una persona.

Recatosi all’interno del palazzo dal quale sembravano provenire le urla, il Comandante della Stazione dei Carabinieri di Bologna ha notato la porta aperta di uno studio loegale. Le urla, sempre più forti, provenivano proprio da dentro.

Il Maresciallo intervenuto, al fine di evitare che la situazione potesse degenerare, ha così deciso di entrare nello Studio trovandosi difronte un soggetto che stava minacciando un’avvocatessa con un frustino da equitazione in mano.

A quanto pare, riferisce sempre l’Arma dei Carabinieri un’incomprensione da parte dell’uomo dovuta ad una vicenda legale sarebbe stata la causa che gli è costata ora la denuncia.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati