GEAPRESS – Si terrà domani 29 marzo, alle ore undici in Piazza del Nettuno a Bologna, quella che l’associazione essereAnimali annuncia come una iniziativa shock in occasione delle festività pasquali. Stante il comunicato diffuso da essereAnimali saranno portati in piazza i corpi senza vita di agnelli rinvenuti all’esterno di alcuni allevamenti.

Lo scopo dell’iniziativa sarà mostrare all’opinione pubblica quello che gli animalisti denunciano come “il vero volto della carne” ed invitare così le persone a scegliere di non mangiare gli animali. Gli agnelli che saranno mostrati, riferiscono da essereAnimali, provengono dagli allevamenti e sono deceduti prima di essere trasportati, ancora cuccioli, al macello. Per gli animalisti si tratta di un simbolo di tutti gli animali che vengono uccisi per la loro carne.

Crediamo sia necessario mostrare questi animali – riporta il comunicato di essereAnimali – perché le persone sono abituate a mangiare carne ma non riflettono sulle conseguenze di questa azione, che causa una vita di sofferenze e una morte violenta.” Condizioni che gli animalisti ritengono essere state mostrate nel documento video prodotto da Animal Equality (vedi articolo GeaPress) che sarebbe stato girato all’interno di macelli italiani (foto Animal Equality).

Le sofferenze di questi agnelli e la paura che hanno difronte alla morte – aggiungono gli animalisti – devono spingerci ad un’ampia riflessione sull’utilizzo degli animali“. Esseri senzienti, capaci di provare emozioni e sentimenti proprio come gli uomini. “Il consumo di carne e di prodotti di origine animale – conclude il comunicato di essereAnimali – è dovuto unicamente a motivi culturali, non certo a necessità fisiche, per cui possiamo scegliere di non mangiarli e adottare una dieta vegan“.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati