borse pitone
GEAPRESS – Sequestro, presso l’aeroporto G. Marconi di Bologna, di cinque borse e 13 portafogli in pelle di Pitone di seba (Python sebae).

I manufatti erano in possesso di un passeggero senegalese in arrivo da Dakar, via Bruxelles.

Il tutto è stato posto sotto sequestro per violazione dell’art. 2 comma 3 della legge 150/1992 che disciplina in Italia i reati relativi all’applicazione della Convenzione di Washington sul commercio internazionale delle specie animali e vegetali in via di estinzione. Al trasgressore la sanzione di 2.064 euro.

L’intervento, maturato nell’ambito del contrasto ai traffici illeciti, è stato eseguito dall’Ufficio delle Dogane insieme ai militari del I Gruppo della Guardia di Finanza e con la collaborazione del locale Nucleo Operativo Cites del Corpo Forestale dello Stato.

Il Pitone di Seba, riferisce l’Ufficio delle Dogane, è una specie protetta dalla Convenzione di Washington

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati