Nella capitale colombiana potrebbero non svolgersi più corride. Ad annunciarlo è stato il Sindaco della città Gustavo Petro. Quella che si spera ora divenga una decisione definitiva è maturata dopo che l’organizzazione che cura lo svolgimento delle corride, si è rifiutata di modificarle vietando la morte del toro.

Per gli animalisti quella del Sindaco di Bogotà è una decisione importante che fa seguito anche alle campagne di sensibilizzazione animaliste condotte in quel paese. L’esempio di Bogotà, infatti, potrebbe essere copiato anche da altre città. Le corride, contrariamente a quello che è dato pensarsi, sono diffuse anche in paesi diversi dalla Spagna, specie quelli latino americani.

Intanto, a Bogotà, si preannuncia una battaglia legale. La decisione del Sindaco potrebbe diventare esecutiva se le corride mortali dovessero continuare. La Taurine Corpotation, ha annunciato per questo di voler intraprendere le vie legali.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati