Secondo un bollettino ormai quasi quotidiano, ennesimo sequestro di fauna protetta questa volta bloccato dal NIPAF del Corpo Forestale dello Stato in provincia di Latina. Decine di cardellini catturati utilizzando reti e richiami acustici. I bracconieri, sono ancora una volta di Napoli. Il mercato dei cardellini di Napoli è quello solito di Sant’Erasmo, ma è ormai accertato come i piccoli uccelli canori, il cui prezzo può arrivare fino ad alcune centinaia di euro, vengano catturati in parecchie altre regioni italiane, tra cui Molise (vedi articolo GeaPress ) Lazio (vedi articolo GeaPress) fino a rifornirsi, come nel caso degli uccellatori di Caserta in Toscana (vedi articolo GeaPress).