Chiuse le indagini preliminari della Procura della Repubblica di Trani relative ad un procedimento penale, che vede indagati il Sindaco, un Assessore ed un dirigente comunale. Il procedimento penale riguarderebbe i procedimenti amministrativi adottati  e/o non adottati per fronteggiare il randagismo in Città. Oggetto di indagini anche il ricovero e la custodia dei randagi cittadini presso un canile privato.
A detta dell’opposizione, che ha sollevato il caso, in città, oltre alle omissioni, le precedenti azioni dell’amministrazione comunale in tema di randagismo sono non conformi alla legge.