2000 Piccioni impagliati saranno la macabra cornice della 47esima Biennale d’Arte. Sparsi un po’ ovunque, anche all’ingresso dela Mostra, i Piccioni sono ‘posizionati’ nei luoghi che occuperebbero naturalmente, come travi, cornicioni e tiranti, da vivi. Non manca nemmeno il guano. Finto!
L’autore? Maurizio Cattelan.
Succede a Venezia, una Città che, da sempre, vive un rapporto di amore-odio con i Piccioni, usando forme di contenimento della specie lecite e forse meno cruente e stermini programmati.
Far passare per arte la prova tangibile, ci sono 2000 cadaveri a dimostrarla, di uno sterminio non ci sembra proprio un’opera d’arte!