link
GEAPRESS – Il legame tra la violenza e la crudeltà sugli animali e le devianze antropologiche sarà al centro del convegno formativo organizzato a Bergamo il 27 e 28 aprile dal Corpo forestale dello Stato e LINK-ITALIA, un’associazione che dal 2009 raggruppa professionisti qualificati per lo studio e la repressione di questi reati.

Entrambi collaborano per l’affermazione dei diritti degli animali, il contrasto di abusi e brutalità alla luce dei risultati degli studi che provano la forte connessione (LINK, appunto) tra maltrattamento animale e violenza interpersonale, comportamento deviante e condotte criminose.

Il convegno è patrocinato dal Comune di Bergamo, dall’Ordine degli Assistenti Sociali della Lombardia e dall’Ordine dei Medici Veterinari di Bergamo.

Interverranno il Commissario Capo Forestale Amerigo Filippi del Comando Provinciale di Bergamo,  il Sovrintendente Capo Rossano Tozzi del Nucleo Investigativo per i Reati in Danno agli Animali (NIRDA) del Corpo forestale dello Stato,  la rappresentante legale di LINK-ITALIA Francesca Sorcinelli, Alessandra Zaccherini Veterinario ausiliario di Polizia Giudiziaria presso il NIRDA, Silva Rubini, Veterinario Dirigente Sezione Ferrara dell’Istituto Zooprofilattico della Lombardia e Romagna e Ramona Soli, agente della Polizia Locale del comune di Sassuolo (MO).

Nel corso dei lavori saranno affrontati i temi della Zooantropologia della devianza nella realtà italiana, il ruolo del veterinario come interfaccia con il cittadino e le realtà che si occupano di indagare, in primo luogo il Corpo forestale dello Stato, e, non ultimo, il ruolo del cittadino come qualificata fonte di segnalazioni in caso di abusi.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati