uccellagione II
GEAPRESS – Un cacciatore bergamasco sorpreso nel genovese a commettere reato di uccellagione. Un reato che nel caso di sentenza di condanna definitiva o decreto penale di condanna divenuto esecutivo, comporta la revoca della licenza di porto di fucile per uso di caccia ed il divieto di rilascio per un periodo di dieci anni.

Il cacciatore aveva deciso di patteggiare la pena, ma al momento del rinnovo del porto d’armi si è vista negare l’istanza presentata alla Questura di Bergamo. L’unica strada per tentare di riaverlo era pertanto quella di ricorrere al TAR. Quanto il TAR ha  confermato il diniego della Questura di Bergamo, è così ricorso al Consiglio di Stato la cui Terza Sezione ha ora depositato il fatidico verdetto: diniego!

Due i punti principali che hanno costituito l’iter giudiziario. Il patteggiamento equivale ad una sentenza di condanna, mentre la previsione di una sanzione amministrativa aggiunta a quella penale non può costituire deroga a tale principio.

In sintesi, il cacciatore, per almeno dieci anni, rimarrà senza porto d’armi.

Il tribunale di Genova lo aveva condannato ad una ammenda di 600 euro. Una disposizione tutto sommato “forte”, se si pensa alla tipica leggerezza dei reati venatori, tutti di contravvenzione. Per arrivare alla semplice limitata sospensione del porto d’armi uso caccia nei confronti di chi ha abbattuto specie protette, non basta una sentenza passata in giudicato cosi come due decreti penali di condanna divenuti esecutivi. Il soggetto, infatti, deve essere pure recidivo.

Ad ogni modo, il cacciatore può ritenersi già abbastanza fortunato. Se al momento della contestazione risultava non  in regola con la legge sulla caccia, poteva essere contestato anche il reato  di furto al patrimonio indisponibile dello Stato che prevede, tra l’altro,  l’arresto in flagranza. Ai cacciatori colti in atti di bracconaggio, per graziosa esclusione imposta dalla stessa legge che disciplina la loro attività, non è però possibile applicare i reati di furto, furto aggravato e ricettazione.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati