biacco
GEAPRESS – Intervento del Servizio Cites del Corpo Forestale dello Stato nei pressi della Fiera di Bastia Umbra, a seguito di segnalazione al servizio di emergenza ambientale 1515.

La richiesta di intervento, pervenuta dal 118, riferiva di un serpente che si era rifugiato nel cofano di una automobile. In particolare, l’operatore dell’ambulanza in servizio presso la fiera, veniva avvisato da alcuni passanti che asserivano aver visto il serpente rifugiarsi nel vano motore della sua macchina.

Immediato l’intervento del personale specializzato del Corpo Forestale. Dall’ispezione  è risultato trattarsi di un biacco lungo circa un metro. Un serpente, riferisce la Forestale, per fortuna innocuo e molto comune nelle campagna umbre.

L’animale è stato rimosso dall’autoveicolo e liberato in aperta campagna.

Si tratta comunque di specie innocue per l’uomo, considerato che l’unica specie velenosa presente nelle campagne umbre è la vipera aspide. In ogni caso se non si è in grado di riconoscere l’animale è consigliabile astenersi da interventi diretti e rivolgersi a personale specializzato  del Corpo Forestale dello Stato.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati