Sequestro di una Rosella comune alla dogana di Bari. Ad intervenire il personale dell’Ufficio delle Dogane, la Guardia di Finanza e il Nucleo Cites del Corpo Forestale dello Stato. Il colorato pappagallo, il cui areale di origine si trova in Australia, era trasportato in un’autovettura da un cittadino albanese sprovvisto delle necessaria autorizzazione Cites. Per lui la denuncia per violazione della normativa in materia, mentre il pappagallo è stato sequestrato.

Nonostante le Roselle comuni siano animali diffusi in cattività, non sono finora mancati i casi di sequestri aventi ad oggetto provenienze sospette, ovvero da prelievi in natura.

E’ successo, ad esempio, lo scorso aprile nel bresciano (vedi articolo GeaPress) dove gli esperti del Corpo Forestale dello Stato riscontrarono la selvaticità di due Roselle sequestrate ad un allevatore locale. Gli animali avevano avuto come tappa intermedia l’Olanda.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati