GEAPRESS – Centodieci chilogrammi di datteri di mare, sono stati sequestrati dall’Ufficio delle Dogane presso il porto di Bari. L’intervento è avvenuto in  collaborazione con i  militari della Guardia di Finanza.

La pesca dei datteri di mare, si presenta particolaremnte dannosa per l’ecosistema marino. Di fatto viene distrutto il substrato roccioso ove il mollusco bivalvo ha provveduto a scavare in lunghi anni il canale che lo ospita. Per questo nel nostro paese è vietata la pesca  oltre che l’importazione.

Tutti i mitili erano nascosti all’interno di quattro valigie ed in due zaini appartenenti a tre cittadini greci.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati