Sequestro, alle dogane di Bari, di oltre otto tonnellate di rifiuti che si tentava di introdurre di contrabbando sul territorio nazionale. Ad intervenire i funzionari dell’Ufficio delle Dogane e la Guardia di Finanza. Si trattava, prevalentemente, di indumenti usati e motori per condizionatori d’aria comprensivi di split.

I rifiuti, scoperti grazie all’utilizzo dell’apparecchiatura scanner a raggi X in dotazione all’ufficio doganale erano nascosti all’interno di tre automezzi furgonati trasportati su un camion condotto da un cittadino polacco, proveniente dalla Grecia. Sequestrati oltre al camion anche i tre automezzi.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati