novellame
GEAPRESS – Intervento nei giorni scorsi della Capitaneria di porto Guardia Costiera di Milazzo, unitamente al personale del Comando Polizia Municipale di Barcellona Pozzo di Gotto (ME). Ad essere posti sotto sequestro  sono stati tredici chilogrammi  di bianchetto (novellame di sarda). Il pescato era stato posto in vendita in cattivo stato di conservazione.

Il novellame, precisa la Capitaneria di porto, era commercializzato da un venditore ambulante in violazione delle più elementari norme igienico-sanitarie. I militari intervenuti con l’ausilio del veterinario del distretto di Barcellona appartenente all’ASP n. 5, hanno infatti accertato che il pescato non era idoneo al consumo umano e per questo è stato destinato allo smaltimento.

La Capitaneria di porto ricorda come la cattura e la vendita di novellame di sarda è ormai vietata  dalla vigente normativa comunitaria e nazionale in materia di pesca marittima e commercializzazione di prodotto ittico.  Pertanto il contravventore è stato deferito alla competente autorità giudiziaria con l’accusa di avere commercializzato pescato di dimensioni inferiori alla taglia minima consentita, commercializzazione di alimenti in cattivo stato di conservazione, occupazione abusiva di suolo pubblico. La Polizia Municipale ha inoltre elevato una sanzione amministrativa per mancanza di autorizzazione al commercio, provvedendo altresì al sequestro del banchetto adibito alla vendita.

A tutela dell’ambiente marino e della risorsa ittica, proseguiranno nei prossimi giorni i controlli nell’ambito dei sorgitori di propria giurisdizione al fine di accertare e reprimere ogni genere di comportamento illecito, con particolare attenzione al fenomeno della pesca e della commercializzazione illecita del novellame di sarda che, proprio in questo periodo, tende ad intensificarsi notevolmente.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati