civetta se asia
GEAPRESS – Un ingente traffico illegale di uccelli di cattura, probabilmente destinati all’India, è stato scoperto ieri nel Bangladesh . Si tratta in tutto di 220 animali appartenenti a più specie dell’avifauna selvatica di quel paese.

Il traffico clandestino è stato fermato nei pressi della capitale Dacca ma sembra interessare la città di Mirpur, vicino il confine con lo stato indiano del Bengala.

Secondo il Department of Livestock Services, una soffiata ha spinto gli investigatori nella direzione giusta. Incredibilmente tutti gli animali erano trasportati in un bus. All’arresto imposto dalla polizia, il soggetto che stava trasportando i poveri uccelli, è però riuscito a scappare. Tutti gli animali, esclusi due trovati morti, sono già stati  affidati, in attesa della liberazione, ad una struttura zoologica di Gazipur.

Velenoso il commento circolato in alcuni giornali del Bangladesh. Numerose bande opererebbero nel settore del traffico degli animali esotici. In alcuni casi sotto le mentite spoglie di pseudo associazioni ambientaliste e con la complicità delle stesse autorità preposte alla repressione.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati