suricato
GEAPRESS – Oltre 1000 animali selvatici tra cui 17 scimmie marmoset, tartarughe, 12 pavoni, 23 suricati  (nella foto) e 14 leoni bianchi. Tutti detenuti in un casa di Minburi, un sobborgo orientale di Bangkok. Si tratta della residenza di un negoziante di animali, finito arrestato assieme ad una seconda persona.

L’accusa è  quella di avere introdotto illegalmente fauna alloctona nel territorio tailandese, anche se l’uomo ha dichiarato di potere dimostrare la liceità del possesso di tutti gli animali. Al momento gli animali sono stati affidati allo stesso proprietario.

Stante quanto riferito dalle autorità di polizia tailandesi, l’intervento rappresenterebbe una risposta agli impegni presi nel corso del recente meeting della Convenzione di Washington, svoltosi proprio a Bangkok. La Tailandia rinunciò in quella occasione alla libera vendita dell’avorio proveniente dagli elefanti del proprio paese. Così come aveva riferito il WWF internazionale in una sua petizione, tale vendita avrebbe potuto fornire una facile copertura per i traffici internazionale dell’avorio di contrabbando. Zanne, in quest’ultimo caso, provenienti dai paesi africani.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati