GEAPRESS – A soli pochi giorni da un grosso sequestro di animali esotici (vedi articolo GeaPress) l’aeroporto internazionale Suvarnabhumi di Bangkok, in Tailandia, registra una nuova grave infrazione alla normativa internazionale sul commercio di animali rari. Undici zanne di elefante, provenienti dall’Etiopia, in possesso di due cittadini vietnamiti.

Guyen Hoai Nam, questo il nome di uno dei due trafficanti, è stato arrestato sabato scorso mentre cercava di imbarcarsi in un volo Thai Airways diretto a Phnom Penh. Secondo quanto riferito dall’Ufficio dei Parchi Nazionali e della conservaizone della fauna selvatica, si trattava di una pedina assoldata da un altro cittadino vietnamita. La Tailandia, è al centro di un importante commercio illegale di avorio, similmente a Cina, Malesi e Vietnam.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati