Revocato l’ordine di servizio che bloccava le sterilizzazioni dei randagi. Ne avevamo parlato lo scorso 16 luglio (vedi articolo GeaPress), il Dirigente del Dipartimento di Prevenzione Veterinaria con atto unilaterale aveva deciso che l’unità operativa di Aversa avrebbe effettuato le sterilizzazioni dei randagi solo due giorni a settimana, la priorità erano le aziende bufaline e l’ippodromo.

Insorsero i volontari della zona, “una delle poche ASL che lavora bene!  300 sterilizzazioni in sei mesi, 1200 microchips in un anno”.
Furono inviate centinaia  di e-mails di protesta, da tutta Italia, si chiedeva l’interessamento del  Ministero della Salute e della Regione Campania.
E grazie agli interventi del Ministero e della Regione  il provvedimento è stato revocato.