verdone nidiaceo
GEAPRESS – Uccelli caduti dal nido. Un problema delicato da affrontare per le particolari cure che necessiano gli uccellini. Una nuova segnalazione è pervenuta nei giorni scorsi all’ENPA di Avellino, la quale, subito intervenuta, ha potuto appaurare che trattavasi di Verdoni.

Per fortuna, i piccoli animali, non avevano riportato alcuna frattura.

Le condizioni, grazie all’impegno dei volontari,  migliorano a vista d’occhio ed i due piccoli verdoni vengono alimentati artificialmente ogni volta che lo chiedono, in pratica ogni ora, con un pastoncino apposito per nidiacei con l’aggiunta di vitamine.

Appena autosufficienti dopo la riabilitazione e l’inselvatichimento  verranno liberati e rimessi in natura nel posto dove sono stati trovati.

Raccolti in piccoli gruppi, spiega l’ENPA di Avellino, i Verdoni preferiscono i luoghi alberati, le pianure ricche di folta vegetazione, i giardini, i cespuglieti, le campagne alberate, i  parchi, i frutteti, che consentono loro, grazie al verde piumaggio, un mimetismo perfetto. Spesso si spingono sin nei pressi delle località abitate.

Sono dei mediocri volatori e perciò si trattengono di preferenza sul terreno alla ricerca del nutrimento.

Alcuni gruppi sono sedentari, spostandosi di poco dal sito di residenza, altri sono erratici ed altri ancora praticano la vera e propria migrazione.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati