attila
GEAPRESS – E’ uno dei cinque cani sopravvissuti all’avvelenamento di Catanzaro avvenuto un mese e mezzo addietro (vedi articolo GeaPress ).

Accolto dai volontari dell’associazione Anima Randagia, che aveva denunciato l’accaduto, il cucciolo è ora in adozione. Contrariamente al suo nome,  Attila è un cane molto equilibrato e tranquillo. Un carattere docile ed una bontà infinita che lo fa naturalmente propendere ad essere d’accordo con tutti, sia maschi che femmine e finanche con i gatti.

Dalla volontaria di Anima Randagia ha imparato a rispondere ai comandi base. Dunque un lavoro che agevolerà il futuro adottante. Attila si pensa che crescerà. Un cane, probabilmente di taglia medio grande.

Per informazioni è disponibile la seguent email adozioni@animarandagia.org, ma i volontari precisano che non saranno effettuati affidi nell’ipotesi di catene, box, serragli vari e cacciatori. Il tutto, ovviamente a conclusione del ciclo vaccinale e non prima di tre mesi di vita.
© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati