Chiusa l’inchiesta. 75, tra allevatori / veterinarii /  titolari di caseifici, le persone indagate. L’inchiesta era stata condotta da  Forestale e Carabinieri.
Tra le ipotesi di reato la mancata comunicazione dei capi infetti, il loro  maltrattamento e la loro uccisione;  oltre alla truffa, l’associazione a delinquere, l’abuso di professione e la frode in commercio.