sequestro pescato
GEAPRESS – Continuano ad Anzio (RM) i controlli in materia di pesca svolti periodicamente sotto il più ampio coordinamento del Centro Controllo Area Pesca della Direzione Marittima del Lazio e del superiore Compartimento Marittimo di Roma.

Nel primo pomeriggio di ieri, i militari dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Anzio, agli ordini del Tenente di Vascello (CP) Luigi Vincenti, hanno proceduto al sequestro di 30 kg di pescato di varia specie non risultano in regola con la normativa in materia di rintracciabilità.

Il personale della Guardia Costiera neroniana ha inoltre provveduto ad elevare un verbale amministrativo di 1.500 euro al trasgressore. Inoltre, a seguito della verifica eseguita dal personale del servizio veterinario dell’ASL che ha dichiarato il pescato non idoneo al consumo umano, si è disposto quanto necessario per la distruzione.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati